domenica 29 settembre 2013

Paris Fashion Week Report: Day 5

Questa quinta giornata di PFW si è chiusa nel migliore dei modi possibili con lo show da applausi di Jean Paul Gaultier. E non solo per la bellezza degli abiti: si è infatti assistito alla messa in scena di un vero e proprio talent show con tanto di cartelloni motivazionali per le modelle-concorrenti, tra cui una divertita Coco Rocha che si è esibita in una parodia di John Travolta in Grease. Mai tanto entusiasmo si era avvistato in un front-row! 
Ma applausi vanno anche alla sfilata di Vivienne Westwood che non sbaglia un colpo e fa sfilare abiti ricchi di spunti ed ispirazioni da modelle-pellegrine che a me tanto richiamano alla mente  la mitologica Dafne, mezza donna mezza pianta. 
Capolavori in passerella anche per Tsumori Chisato, Veronique Leroy e Maiyet. Vi lascio alle foto della giornata, augurandomi(ci) che quella di domani la possa eguagliare.



Tsumori Chisato
Bon ton in chiave orientale per la stilista giapponese che ha fuso la personalità della donna in carriera d'occidente con quella della geisha d'oriente in un connubio minuziosamente perfetto.





Veronique Leroy
Linee pure e nuance nei toni del nude per la stilista Veronique Leroy che si è divertita a giocare con le proporzioni e le stampe: bluse oversize incontrano shorts decisamente mini, stampe zebrate alternano maxi pois. Tutto in chiave molto sexy, esplorando le strade di una jungla urbana.





Vivienne Westwood
Abiti semplici e eleganti si alternano ad elementi underwear, trasparenze estreme, ornamenti floreali, schizzi di fango e stampe di dolci gattini dallo sguardo languido. E chi potrebbe mai indossare una collezione tanto ambigua se non bellissime modelle bucoliche, delle Dafne moderne tornate nel loro corpo sexy dopo un lungo riposo vegetale. Capelli cotonati e spalline strutturate provenienti direttamente (e con furore) dagli anni '80 completano il folle capolavoro di una Vivienne Westwood che non perde mai il suo smalto e la sua geniale fantasia. 












Jean Paul Gaultier
Rock e femminilità non si sono mai sposati così bene come in questa collezione di Jean Paul Gaultier che tra chiodi, minigonne, tulle, reggiseni a vista, trasparenze e sperimentazioni in taglie e proporzioni ci ha regalato uno show da applausi. E non solo per la bellezza degli abiti: si è infatti assistito alla messa in scena di un vero e proprio talent show con tanto di cartelloni motivazionali per le modelle-concorrenti, tra cui una divertita Coco Rocha che si è esibita in una parodia di John Travolta in Grease. Mai tanto entusiasmo si era avvistato in un front-row! Applausi al genio...









Maiyet
Abiti semplici ed eleganti arricchiti da tessuti preziosi, tagli geometrici e fiocchi di piume: questa la ricetta di Maiyet per ottenere una collezione di grande fascino ed appeal.










5 commenti:

  1. bella selezione..molto rock la collezione gaultier..mi piacciono molto le scarpe e quella gonna ampia celeste con stampate le rose abbinata ad una tee con gattino la trovo favolosa..perfetto stile anni 80
    bacioni

    RispondiElimina
  2. Bella selezione come tutte quelle che hai fatto!! :)

    http://julesonthemoon.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. Mi hanno colpito gli abiti di Veronique Leroy, bellissimi!
    New post on Nelslicious
    Follow me on Facebook, Bloglovin & Twitter
    Baci (:

    RispondiElimina
  4. There are some nice pieces.

    x
    www.thecherryfactor.com

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...